Via Francigena ciclabile

Tresana si trova sul percorso della Francigena ciclabile, che passa da Lusuolo nel Comune di Mulazzo.

Scendendo dal borgo di Lusuolo dopo una breve ma impegnativa discesa si entra nel nostro Comune e costeggiando il fiume Magra si raggiunge Barbarasco, dopo un piccola salita  che porta alla Chiesa Parrocchiale di San Quirico, qui svoltando a sinistra si attraversa il borgo e passando davanti alla sede del comune si giunge al ponte sul Magra, attraversandolo si arriva a Terrarossa nel Comune di Licciana per proseguire verso Aulla, dove si conclude la tappa all’Abbazia di San Caprasio.

Il tratto della via Francigena Ciclabile del nostro Comune é inserito nella Tappa B11.

 

Tappa B11 – Da Berceto a Aulla

Località partenza   :  Berceto, San Moderanno 849 m s.l.m

Arrivo   :   Aulla, Abbazia di San Caprasio 62 m s.l.m
Chilometraggio : 52 km circa
Tipo di bicicletta consigliato  :  Mountain bike
Difficoltà perorso     :  Impegnativo
(passo della Cisa — saliscendi da Villafranca 134 m s.l.m al Castello di Lusuolo 181 m s.l.m)

Passo della Cisa 1041 m s.l.m

Castello di Lusuolo  181 m s.l.m

Se il percoso lo si crede troppo impegnativo. in alternativa si può iniziarlo da Pontremoli.

Questo percorso senza particolari dislivelli, quota massima 250 metri, evita l’ascesa del Passo della Cisa da Berceto.

 Chiesa di San Quirico – Barbarasco 112 m s.l.m

Passaggio nel centro di Barbarasco

Ponte sul fiume Magra con sullo sfondo le Alpi Apuane

*******************************************************************************************************

Se si sta soggiornando nel Comune per visitarlo pedalando si consiglia la ;

Pedalata nelle terre dello Spino Secco

  • Lunghezza: 35 km
  • Livello: MEDIO – DIFFICILE

Nel Medioevo e all’inizio dell’età moderna il territorio fu governato dai Malaspina dello Spino Secco, una famiglia di antichissima stirpe nobiliare che per secoli controllò la zona con un sistema di castelli e torri .

Questo itinerario si sviluppa sulla sponda destra del fiume Magra, con partenza da Villafranca (130 m.l.s), antico capo feudo dei Malaspina dello “Spino Secco”.

Da qui si attraversa il fiume per raggiungere il borgo di Lusuolo con il suo Castello(181 m.l.s) e, lungo la ciclabile della Via Francigena, arriveremo fino a Barbarasco (118 m.l.s).

Barbarasco vista da un drone.

Un percorso ad anello ci conduce verso Corneda (152 m.l.s), antico borgo con le sue viuzze dai sapori antichi.

Corneda le Viuzze

Al bivio prendere per Tresana.

Si raggiungerà il borgo con il castello da poco restaurato e la sua torre alta circa 35 m.

Castello malaspiniano di  Tresana

Qui abbiamo due possibilità:

  • seguire le indicazioni per Villa (337 m.l.s) e raggiungere uno dei più affascinanti manieri lunigianesi, il castello di Villa di Tresana.
  • prendere per Popetto e prima di arrivare a Lorenzana (398 m.l.s) scendere verso il paese di Catizzola (252 m.l.s) e proseguendo ricongiungendosi con la Via Francigena.

Maniero di Villa di Tresana costruzione a pianta quadrangolare, nel 1400 venne arricchito con torrioni cilindrici ai vertici opposti realizzati in pietra

 

Catizzola monumento ai caduti e oratorio si San Remigio.

Una volta ritornati ai piedi del Castello di Lusuolo (181 m.l.s) si ritorna a Villafranca rifacendo a ritroso il percorso dell’andata.

 

Per ulteriori info

 

 

"